Sia fatta la tua volontà.

di Giorgia Petrini
siafattalatuavolontaQuanto mi piace quando trovo il tempo di leggere un sacco di libri come in questo periodo!
Sia fatta la tua volontà di Stefano Baldi è uno di questi. 377 pagine a tempo record – per me – in qualche giorno. Del resto non se ne può fare a meno quando ti capita di leggere libri come questo.
Devo dire che, non conoscendo Stefano Baldi, in realtà, mi sono avvicinata a questo libro perché: 1) era in bella vista, spintissimo sullo scaffale Newton Compton di una libreria Mondadori a Roma Eur; 2) mi piacevano sia il titolo che la copertina; 3) costava poco. Con questi requisiti di partenza, però, in genere si beccano delle cantonate mostruose, così prima di comprarlo l’ho sfogliato, l’ho palpato un po’, ho letto quelle dieci righe di descrizione sull’autore e alla fine, come faccio spesso, l’ho preso per istinto.
Dopo aver varcato in mia compagnia la soglia di casa, è andato vagando qualche mese tra il comodino e la libreria, Stefano Baldi, mentre leggevo altre cose. Poi, la settimana scorsa, mi è ricapitato tra le mani e l’ho aperto così, pensando di rimandarne nuovamente la lettura. Ho iniziato a leggere, mi sono seduta, ho continuato, mi sono appassionata e in poche ore ho fatto pagina 100. A quel punto non si smette di leggere, dai. Quando arrivi a pagina 100 non molli un libro per rimandarne la lettura. Ma, sinceramente, pur volendo, non lo avrei proprio mollato.
E’ un libro davvero bello, un romanzo umano e toccante. E’ scritto molto bene, con grande cura e particolare sensibilità. Stefano Baldi è morto di tumore, giovanissimo, pochi giorni dopo averlo finito e ha scritto solo questo libro. E’ un romanzo certamente autobiografico che, proprio grazie alla sua esperienza diretta, riesce a donare al lettore un certo velo di commozione sempre presente. E’ una storia unica, come tutte le storie di fede e conversione che, alla fine, piangono di gioia e regalano agli altri ciò che resta, che conta e che vale. Se questa era la sua missione in vita, penso che Baldi l’abbia pienamente centrata. E’ una lettura che consiglio a tutti, soprattutto ai non credenti. Tanto si sa che Dio arriva sempre alla fine, sul più bello, quando è ora di cominciare a fare sul serio…

Qui c’è la pagina editoriale di Newton Compton.
Qui c’è il facebook fan club del libro.
Qui c’è il sito ufficiale di Stefano Baldi.

Qui di seguito il video spot del libro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...