La storia di Andrea e Cristina – Parte 1.

di Giorgia Petrini

Dopo quasi due mesi dai girati, e la solita lite col pc per montare un video come vorrei (raggiungendo ormai sempre uno scarso risultato rispetto alla tara della perfezione che, sin da piccola, mi fa venire i crampi allo stomaco anche quando vedo un quaderno con le orecchie), apro un altro splendido capitolo sulle famiglie cristiane. Dopo la lunga storia di Alessandro e Claudia, in cinque parti (che potete trovare anche su questo blog attraverso l’etichetta “Testimoni della fede”), apro il capitolo “Andrea e Cristina”. Sono veri anche loro, in carne e ossa. Li ho visti e li vedo spesso, li conosco personalmente e li sento parlare di frequente. Avviso importante: non è un’allucinazione. Li ho filmati apposta per chi tra voi, frequentemente attanagliato dal dubbio che io abbia strane visioni in un’altra vita parallela, crede che la bellezza non esista più. Esiste e come e io – ogni volta che posso – me ne sazio.
Questi due banali figuri sono gente normale (non come me) che, come dirà Andrea in un altro video, vive la Grazia di un ottimo collaboratore domestico. Otto figli, un modesto appartamento per dieci con bagni e letti incastrati ovunque, una vita semplice, tanta gioia e un amore da collasso (non so esattamente cosa sia, ma mi fa pensare a qualcosa di bellissimo, quindi lo tengo). Basta. Non vi ammorbo oltremodo: vi lascio vedere il video, che ultimamente tempo per scrivere = zero.

Affinate l’udito! Non so voi, ma per quanto mi riguarda I Love Pucci’s Band. Magari sapere che i vostri figli guardano spesso i cartoni animati disegnati da Andrea Pucci aiuta a tenere alta l’attenzione. Ma per ora non vi dico altro. Un film inizia dall’inizio, quindi faccio scena muta.

Ricordo ai più interdetti che tutto il materiale video di queste testimonianze è sempre disponibile a questo link, sul mio canale YouTube.

Altre parti della storia nei prossimi giorni (che spero non diventino settimane, per non dire mesi).

Un pensiero su “La storia di Andrea e Cristina – Parte 1.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...