Archivi tag: Cardinale Raymond Leo Burke

Unioni gay e divorziati, bufera sulla “linea Bergoglio”: metà sinodo in disaccordo.

di Franca Giansoldati, 14 Ottobre 2014

CITTA’ DEL VATICANO – Il primo ad aprire il fuoco è stato l’arcivescovo Stanisław Gadecki, presidente della conferenza episcopale polacca; alla Radio Vaticana ha fatto capire che il documento sinodale di sintesi, presentato due giorni fa dal cardinale Erdo, e contenente rivoluzionarie aperture verso le coppie gay e divorziati risposati, è da ritoccare. Troppo sovversivo. Continua a leggere Unioni gay e divorziati, bufera sulla “linea Bergoglio”: metà sinodo in disaccordo.

La fede non si decide ai voti.

di Alessandro Gnocchi, 13 Ottobre 2014

Il cardinale Burke contro la “manipolazione” informativa sul Sinodo. E molto netto sul resto.

Anticipiamo alcuni estratti della lunga intervista al cardinale Raymond Leo Burke, in uscita integrale sul Foglio di oggi, martedì 14 ottobre, sulla “manipolazione” informativa sul Sinodo in corso in questi giorni.

Piace poco o nulla al mondo, il cardinale Raymond Leo Burke. E, se possibile, piace ancora meno alla chiesa che piace al mondo. Continua a leggere La fede non si decide ai voti.

E’ “Sinodo-Concilio”, si tuìtta. C’è aria di Gaudium et Spes.

di Matteo Matzuzzi, 14 Ottobre 2014

La Relatio del card. Erdo anticipa una svolta più profonda dell’immaginabile.

Roma. Altro che semplice Sinodo consultivo. L’assemblea in corso nell’Aula nuova, a due passi dalla congregazione per la Dottrina della fede, pare sempre di più un Concilio Vaticano III. A dirlo sono i padri sinodali, cardinali e vescovi, commentando con tutti i crismi dell’ufficialità la Relatio post disceptationem letta di primo mattino dal cardinale Péter Erdo, relatore generale. Relazione che navigati osservatori americani hanno definito un “earthquake”, un terremoto (ieri il sito del Nyt apriva sui “segnali di maggior tolleranza verso i gay”). Non si parla più di legge naturale, “termine fondamentale ma incomprensibile a chi sta fuori dalla chiesa”, spiega mons. Bruno Forte, segretario speciale: meglio usare l’espressione “ordine della creazione”. “Questo è un Sinodo-Concilio, si discute di temi nuovi”, tuìtta all’ora di pranzo il padre sinodale Antonio Spadaro S.I., direttore della Civiltà Cattolica. Continua a leggere E’ “Sinodo-Concilio”, si tuìtta. C’è aria di Gaudium et Spes.