L’Italia non aiuta i padri separati.

La corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha condannato il nostro Paese a seguito della denuncia di Sergio Lombardo, uomo che da dieci anni cerca di vedere accolto il suo desidero di vedere la figlia come previsto dal tribunale di Roma nonostante gli impedimenti imposti dalla madre.

di Maghdi Abo Abia, 31 Gennaio 2013

E fu così che l’Italia si beccò una nuova condanna da Strasburgo. Questa volta il Belpaese è stato condannato per via della sua incapacità di far rispettare le decisioni dei tribunali in relazione alle visite di un padre separato alla figlia. Continua a leggere L’Italia non aiuta i padri separati.

Andy Garcia: “Dalla parte dei Cristeros in nome della libertà”.

L’attore è il generale che li guidò contro il governo messicano: “Un privilegio interpretare un personaggio così valoroso”.

di Fulvia Caprara, 10  Ottobre 2014

Per il generale Gorostieta, combattente dall’intuito brillante, proprietario di una fabbrica di sapone che non riempie i vuoti della sua vita di pensionato, la battaglia dei Cristeros, nel Messico degli Anni Venti, è, sulle prime, solo un’occasione per mettere in campo, ancora una volta, le proprie doti di stratega militare: «Il mio è un personaggio affascinante – dice Andy Garcia, che lo interpreta nel film Cristiada, dal 15 nelle sale -. Continua a leggere Andy Garcia: “Dalla parte dei Cristeros in nome della libertà”.

Cesare Lombroso e il “razzismo scientifico”.

di Redazione

Cesare Lombroso
 (Verona, 1835 – Torino, 1909).

LombrosoSocialista e razionalista, medico, antropologo e criminologo italiano, fu uno degli alfieri del positivismo ateo dell’Ottocento. Negatore di Dio e dell’anima umana, cercò di dimostrare che gli uomini sono totalmente determinati nelle loro scelte. Continua a leggere Cesare Lombroso e il “razzismo scientifico”.

Brittany e l’eutanasia.

di Mario Adinolfi per La Croce, 5 Novembre 2014

o-PEOPLE-900Ero a Radio 24 stamattina e sono stato interrogato sul caso Brittany, la ragazza malata di tumore che si è suicidata in Oregon nel plauso generale di stampa, televisioni, radio di tutto il mondo: “Perché il Vaticano ha detto che Brittany è morta senza dignità?”. Continua a leggere Brittany e l’eutanasia.